Giacca: due o tre bottoni?

Dietro la scelta di una giacca si cela un linguaggio ricco di variabili e di sfumature affatto banali.

Per questo motivo quando si sceglie una giacca è importante sapere quale immagine di sé si vuole comunicare e conoscere a fondo le diverse possibilità e combinazioni.

Non solo e non tanto una scelta dettata dalle mode, quanto dalle occasioni e dalla propria personalità.

Una giacca su misura è infatti in grado di andare oltre le tendenze del momento e di adattarsi in maniera flessibile alle vostre esigenze. Due o tre bottoni, spacchi laterali, spacco centrale o senza spacco, tre o quattro bottoni sulle maniche, asole aperte (vere) o non aperte (non vere), sono tutte declinazioni di un capo che più di tutti ci presenta a chi ci sta di fronte e rappresenta quello che di noi vogliamo comunicare.

Tre bottoni per le occasioni più sportive, spesso realizzata con spacchi laterali e asole aperte, per dare un immagine più informale, che si addice senz’altro ad una giacca da utilizzarsi non solo in ufficio, ma anche nei momenti conviviali: un week-end di vacanza, un aperitivo in compagnia, momenti in cui ci si vuole sentire sempre disinvolti e a proprio agio.

Due bottoni con spacchi laterali, per dare un taglio più sportivo, con spacco centrale, per le occasioni più formali nelle quali però non si vuole rinunciare del tutto alla propria disinvoltura, o senza spacco, per un eleganza che non lascia dubbi, da utilizzare nelle occasioni più importanti (in cui l’abito da cerimonia – tight e frac – la fà da padrone).

E poi le asole, tagliate e vere per tutte le circostanze, ma tenute aperte (tutte o anche soltanto una) nella quotidianità e rigorosamente chiuse nelle occasioni formali.

Senza considerare che le infinite combinazioni delle diverse variabili consentono ad una giacca su misura di adattarsi alla fisicità di ciascuno nel modo più naturale, oltre che di nascondere quei piccoli difetti che potrebbero far sentire a disagio.

E così può scegliere una giacca senza spacchi chi ha un bacino un po’ pronunciato. Ma non solo. Ogni misura del nostro capo, in una giacca sartoriale può adattarsi al nostro corpo con estrema precisione: la lunghezza della giacca, ad esempio, (tre bottoni per uomini più alti o due bottoni per chi è di statura media), o la lunghezza delle maniche e la conseguente scelta delle asole (quattro secondo le ultime tendenze, anche se l’importante è sempre non eccedere!).

Carosi
, da sempre protagonista nella realizzazione dell’abito sartoriale da uomo, può consigliarvi nel modo migliore, per scegliere una giacca che rispetti le proprie misure e che al contempo si adatti alle diverse occasioni, oltre che alle mode e alle tendenze del momento (per questa stagione, ad esempio, un due bottoni molto alto, per avere una giacca senz’altro più attuale).

E soprattutto, non dimenticate mai che la coerenza nell’abbigliamento non deve essere tralasciata: che senso avrebbero asole tagliate (vere) su di un capo commerciale che di sartorialità ha ben poco? State certi che questa scelta non aggiungerebbe alcun valore al vostro capo, lasciando solo trasparire una mancanza di stile.